Nato dalla poliedrica creatività di Ruben Tomella, GaGà Milano rappresenta un particolare modo di vivere, guardare, rapportarsi col mondo. Il marchio deve il suo nome ad un’espressione desueta, “gagà”, molto in voga negli anni ’50, che definisce una tipologia di uomo più che mai attuale: raffinato ma stravagante, attento ai dettami della moda, che rielabora con ironia ed eleganza, senza mai tralasciare i dettagli. Dettagli come l’orologio, per esempio: un orologio antico, da tasca, a cui è stato applicato un cinturino per poterlo indossare al polso, un orologio che scardina le regole, che fonde un tempo classico a visioni futuristiche. E’ da questa idea che parte la prima collezione, da cui prendono vita le altre tutte caratterizzate da una forte identità del marchio, che coniuga la ricerca accurata di nuovi materiali a soluzioni tecnologiche sempre all’avanguardia.
Nato dalla poliedrica creatività di Ruben Tomella, GaGà Milano rappresenta un particolare modo di vivere, guardare, rapportarsi col mondo. Il marchio deve il suo nome ad un’espressione desueta, “gagà”, molto in voga negli anni ’50, che definisce una tipologia di uomo più che mai attuale: raffinato ma stravagante, attento ai dettami della moda, che rielabora con ironia ed eleganza, senza mai tralasciare i dettagli. Dettagli come l’orologio, per esempio: un orologio antico, da tasca, a cui è stato applicato un cinturino per poterlo indossare al polso, un orologio che scardina le regole, che fonde un tempo classico a visioni futuristiche. E’ da questa idea che parte la prima collezione, da cui prendono vita le altre tutte caratterizzate da una forte identità del marchio, che coniuga la ricerca accurata di nuovi materiali a soluzioni tecnologiche sempre all’avanguardia.

8 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente

8 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente